Tiziana

Tiziana


Attrice professionista.

Mi sono diplomata nel 1998 alla Scuola Colli - Scuola di teatro dell'Emilia Romagna, dopo la laurea in filosofia.

Da allora lavoro con diverse compagnie teatrali in numerose cittÓ: Bologna ( Compagnia TeatroAperto-Teatro Dehon, teatro stabile dell'Emilia Romagna, Gruppo Libero Teatro del Teatro San martino, Arena del sole-Nuova scena, Teatro stabile di Bologna, Parma (Compagnia dei Borghi del Teatro Pezzani), Padova (Teatro Verdi, Teatro stabile del Veneto), Grosseto (Teleme Teatro), Cremona (Crt Teatro), Napoli(Teatro Stabile Mercadante).

Mi sono formata e ho lavorato con artisti e personaggi di spicco del panorama culturale e letterario italiano quali: Marco Baliani, Moni Ovadia e Robert˛ And˛, Gigi Dall'Aglio, Iaia Forte, Renata Palminiello, Carolyn Carlson, Giuseppe Liotta, Beppe Arena, Carlo Lucarelli, Oliviero Beha e molti altri.

Ho frequentato stages di canto sotto la direzione di Shawna Farrell e ho approfondito il metodo di recitazione stanivslaskiano in Italia e Irlanda.

Sono stata premiata ai concorsi nazionali di recitazione Wanda Capodaglio (Bologna, 1999), Tito Maccio Plauto (Sarsina, Plauto Festival 2004), La parola e il gesto (Imola, 2005) e ho interpretato ruoli di primo piano in differenti generi teatrali: dalla tragedia greca (Baccanti, Medea, Troiane) a Shakespeare (Riccardo III, Amleto, Romeo e Giulietta, Sogno di una notte di mezza estate, Otello, Amleto etc..), alla commedia dell'arte e al genere comico-brillante.

Mi piace definirmi versatile o meglio eclettica perchŔ non esiste un solo genere che mi affascini e un solo modo di fare teatro.

Dal 2000, assecondando la mia energia creativa e l'esigenza di mettere in scena il "mio teatro", ho scritto, diretto, autoprodotto e messo in scena spettacoli che rispecchiano la mia personalitÓ e le mie stesse inclinazioni: il teatro ragazzi e il teatro civile. Due mondi apparentemente diversi ma fortemente uniti dal legame con il passato: la memoria individuale ed emotiva delle proprie tradizioni familiari o quella storica, civile, di un passato che Ŕ (o dovrebbe essere) patrimonio della coscienza storica di ciascun individuo.

Ha preso sempre pi¨ forma e vita in questi anni il mio teatro Civile con monologhi sul dramma della Shoah, sulla Resistenza, sulla carneficina inaudita della Grande guerra che vengono proposti e rappresentati con sempre maggiore coinvolgimento di scuole e di istituzioni.

Nel 2008 nasce un mio nuovo progetto che giÓ da tempo attendeva il momento per rivelarsi: Teatro Gastronomico-Teatro da gustare che riesce in pieno a mettere in scena la mia voglia di sentire e vivere una esperienza artistica che accenda i sensi, che sperimenti quel binomio a me molto caro: cibo e teatro, in una parola unico nutrimento per il corpo e l'anima dell'attore.

Sono nati cosý "I garganelli al rag¨ della Linina", il giallo gastronomico con Carlo Lucarelli e il professor Massimo Montanari e l'anno successivo una vera e propria commedia sull'alta cucina che per la prima volta ha portato sulle scene una vera chef e una vera maitre a interpretare loro stesse e a rivelare meraviglie e sacrifici di chi sceglie l'alta ristorazione come propria ragione di vita.

Sperimentazioni, voglia di fare, impegno e tanto lavoro mi conducono nel mio viaggio nel teatro o meglio nel viaggio dentro me stessa che diviene palcoscenico delle proprie emozioni visibile e fruibile a chi vuole e sa goderne.


Il mio curriculum vitae completo (file .pdf di 112 KB).